ENG ITA

Accessori


Oculari




Uso oculari Pentax SMC XW 3.5, Explore Scientific 100 WP (5.5, 9, 14, 20) e Baader Hyperyon Aspheric 36. In passato ho avuto anche i TeleVue Nagler, Radian e serie completa dei Pentax XW (escluso il 30)

Con il Baader Hyperyon Aspheric 36 mm (72 gradi di campo) ottengo 27,7 ingrandimenti e FOV di 2.61 gradi e PU di 4.67

Con l'ES 20mm ottengo 50 ingrandimenti, FOV di 2 gradi e PU di 2,59

Con l'ES 14mm ottengo 71 ingrandimenti, FOV di 1.4 gradi e PU di 1,81

Con l'ES 9mm ottengo 111 ingrandimenti, FOV di 0.9 gradi e PU di 1,17

Con l'ES 5,5mm ottengo 182 ingrandimenti, FOV di 0.55 gradi e PU di 0,71

Con l'ES 9mm + Powermate 2X ottengo 222 ingrandimenti, FOV di 0.45 gradi.

Con il Pentax XW 3.5mm ottengo 288.7 ingrandimenti e FOV di 0.2 gradi.

Con l'ES 5,5mm + Powermate 2X ottengo 364 ingrandimenti e FOV di 0.27 gradi.

Gli SMC Pentax XW sono oculari eccellenti con 70 gradi di campo apparente e garantiscono visioni mozzafiato. Presentano qualità meccanica ai massimi livelli e sono impermeabili (JIS 4). Sono costruiti con vetri ED al lantanio a bassa dispersione ed alta trasmissione luminosa, le quali permettono di ottenere immagini ad alta risoluzione molto luminose con aberrazioni e distorsioni praticamente assenti. L'unico difetto è l'effetto parallasse.

Vedi articolo sugli oculari Pentax:
Cloudy Nights Telescope reviews

Inizialmente ho avuto solo oculari Pentax XW, che avevo preferito ai Nagler perchè questi, quando vengono moltiplicati con gli extender o le Powermate, si ammorbidiscono troppo; inoltre sono soggetti ai riflessi. Gli SMC Pentax XW, benchè abbiano un campo apparente minore, quando vengono moltiplicati restituiscono immagini più "secche". Consiglio i Pentax caldamente a chiunque abbia un telescopio di elevata fattura ottica. Successivamente li ho venduti (escluso il 3,5) ed ho preso gli Explore Scientific ES100 perchè nel deepsky li trovo più comodi: stesse prestazioni dei Pentax, ma con effetto "WOW", sembra di guardare un cinema IMAX.

La serie 100 gradi di Explore Scientific rappresenta una delle innovazioni del 2010 nel mercato degli oculari di fascia alta progettati per l'astrofilo. Vincitrice della "Sky & Telescope Hot Products 2010", questa serie e' costituita da 3 oculari da 9mm, 14mm e 20mm di focale che presentano un incredibile campo apparente di 100 gradi, eccezionale qualita' ottica con stelle estremamente puntiformi, elevato contrasto ed una costruzione completamente impermeabile. Anche se l'impermeabilita' puo' sembrare un aspetto non utile in astronomia, e' invece molto importante per i seguenti fattori: 1) Il riempimento interno in azoto previene l'appannamento nell'oculare quando si osserva a temperature molto basse 2) La perfetta sigillatura previene l'entrata nell'oculare di polvere e piccole particelle 3) Per gli osservatori in climi umidi, previene la crescita di funghi nelle lenti interne 4) Aumenta la durata dei trattamenti antiriflesso allungando la vita dell'oculare 5) Evita che le soluzioni comunemente utilizzate per pulire le lenti esterne dell'oculare entrino nell'oculare stesso L'ispirazione per gli oculari ultra grandangolari deriva da diversi progettisti. Wright H. Scidmore brevettò diversi progetti di oculari ultra grandangolari negli anni 60 per il governo USA. Carl Zeiss creò diversi oculari da 110° e 120° di campo apparente per i periscopi dei sottomarini U-boat prima della Seconda Guerra Mondiale. Questi oculari grazie al loro elevatissimo campo apparente non solo offrivano una visione estremamente panoramica ma anche un elevato rilassamento dell'occhio consendo all'osservatore di prestare attenzione a piccolissimi dettagli per lunghi periodi.

Vedi articolo sull'oculare ES14:
Cloudy Nights Telescope reviews


Televue Powermates:
Powermate 2X
Powermate 4X